"Non chiamatelo street food, è puro e autentico cibo di strada”. Questo il motto che Arcangelo Dandini, l'oste e cuoco ‘romano di Roma' e fondatore di Supplizio, ama ripetere. E tra qualche giorno – la data di inaugurazione ancora non è certa – Dandini inaugurerà un nuovo locale in quel di Trastevere, più precisamente in via San Francesco a Ripa, nel cuore dello storico rione. La formula, fortunatissima, sarà sempre la stessa della casa della madre di via dei Banchi Vecchi: fritti gourmet da consumare nel piccolo locale o da portare via, "altre cose buone" cucinate con amore e i dolci. Per la nuova avventura Dandini ha scelto come socio Richard Ercolani, e ci sarà lo zampino anche di Marco Morello, che ha già portato Supplizio al FoodBox del Mercato di Testaccio. Vale la pena ricordare poi Supplizio ai Coronari, ovviamente in via dei Coronari, dove la storica pasticceria che vi aveva casa è stata reinventata con un'offerta di "cibo di strada dolce e salato", panini gourmet e ovviamente i filanti supplì

Tra i supplì che non mancano nell'offerta di Dandini vale la pena segnalare il classico, rigorosamente con rigaglie di pollo, e poi quelli gourmet come il supplì con burro e acciughe e la particolarissima crocchetta affumicata. Non mancano poi i supplì che ricalcano i primi della tradizione romana: cacio e pepe e carbonara, ma anche quello piccante all'arrabbiata. Negli ultimi anni si è poi affermata, come un piatto che in molti vengono a cercare, quella "specie di carbonara" che, oltre ai classici ingredienti di uova, guanciale e pecorino romano, vede l'aggiunta di pane. Ancora non è noto se il nuovo Supplizio trasteverino, che certamente diventerà una meta irrinunciabile per gli amanti del Re indiscusso del cibo di strada romano, vedrà dei cambiamenti di menù rispetto al locale dell'altra parte del Tevere: ancora qualche giorno di pazienza e potremo scoprirlo.