Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

I consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno votato in blocco contro le mozioni delle opposizioni, presentate da Partito democratico e Fratelli d'Italia, che chiedevano la reintroduzione della gratuità delle strisce blu. Su quaranta voti, 14 consiglieri hanno votato a favore della mozione presentata da Fratelli d'Italia, 25 si sono astenuti e uno, il presidente De Vito, si è astenuto. Alla votazione non hanno partecipato né Maurizio Politi, Lega, né Giorgia Meloni, che ieri aveva attaccato la sindaca Raggi proprio su questo argomento.

Bocciata anche la mozione del Pd

"La nostra è molto simile a quella che già è stata bocciata, ma ci teniamo al voto dell'aula. La mozione richiede che vengano ripristinate le strisce blu gratis per tutto il periodo del mese di maggio, fino al 31 maggio. Siamo in una fase molto delicata, sappiamo da ieri che il 18 di maggio potrebbero riaprire altre attività commerciali, bar, ristoranti, parrucchieri. Le strisce blu gratis ci sembravano un contributo per queste persone che dovranno provare a ricominciare a riaprire le loro attività", ha spiegato la consigliera del Partito democratico Giulia Tempesta, che ha presentato la mozione. "Questo potrebbe essere un piccolo aiuto ai commercianti. Non ci sono i mezzi pubblici per consentire un trasporto minimo a tutte le persone, già ora e sicuramente a partire dal 18 maggio. Si parla di piste ciclabili, giustissimo, però cominciamo a manutenere quelle già esistenti, per esempio. Un voto favorevole a questa mozione potrebbe essere un segnale importante da parte di questa giunta", ha ribadito il consigliere di Fratelli d'Italia Francesco Figliomeni. Anche la mozione del Pd è stata bocciata con gli stessi voti già espressi per la prima mozione.