È stato dimesso dall'ospedale San Giovanni il deputato di Leu Stefano Fassina, rimasto ferito in una carica della polizia nel corso di una manifestazione sindacale davanti alla sede di Roma Metropolitane. Secondo quanto riportato dall'AdnKronos, che cita fonti parlamentari, a Fassina sarebbe stato diagnosticato un trauma toracico, ma non avrebbe riportato fratture o altre lesioni gravi.

Stefano Fassina ferito in una carica della polizia a Roma: dimesso dall'ospedale San Giovanni

Il deputato di Leu è rimasto ferito questa sera mentre prendeva parte a un presidio dei lavoratori a rischio licenziamento. La carica delle forze dell'ordine, secondo quanto riferito dai presenti, è arrivata quando un collaboratore dell'assessore capitolino alle Partecipate, Giovanni Lemmetti, ha cercato di entrare nel palazzo dove era in corsa la protesta di una cinquantina di lavoratori. Il funzionario, non riuscendo a entrare nell'edificio a causa del blocco dei manifestanti, ha chiesto alla polizia di fargli da scorta e per questo gli agenti avrebbero forzato il blocco con una carica.

Il deputato trasportato in ambulanza con traumi da schiacciamento

La polizia avrebbe colpito le persone che si trovavano nell'ultima fila, tra cui sindacalisti, consiglieri comunali del Pd e Sinistra Italiana. Fassina è caduto durante la carica e ha necessitato delle cure di un'ambulanza giunta sul posto per soccorrere i feriti. È stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Giovanni a causa di un trauma da schiacciamento. Nella carica sono rimasti feriti anche il segretario della Fp Cgil Roma e Lazio, Natale Di Cola, e il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Alberto Civica.