Dopo l'offerta del Comune di Fiumicino in merito alla realizzazione del nuovo Stadio della Roma su un terreno del paese dell'aeroporto, una delegazione della società giallorossa guidata dal vicepresidente Mauro Baldissoni oggi ha incontrato il sindaco Esterino Montino. Si è discusso proprio della proposta del primo cittadino, ovvero di verificare la fattibilità dello stadio su un terreno vicino al parco commerciale Da Vinci. Baldissoni e Montino hanno discusso, alla presenza anche di un architetto, per circa un'ora. Nessuno ha rilasciato dichiarazioni in merito al colloquio.

Intanto i consiglieri di opposizione a Fiumicino, Mario Baccini, Roberto Severini e Alessio Coronas, hanno chiesto formalmente a Montino di impegnarsi per la realizzazione dello Stadio della Roma a Fiumicino: "Il comune di Roma ed in particolare il sindaco Virginia Raggi hanno definito il progetto non prioritario rispetto alle opere pubbliche (da realizzare prima dello Stadio), soprattutto in virtù del fatto che la conferenza dei servizi aveva approvato il progetto vincolandolo alla realizzazione dei servizi e dei trasporti. E' stata quindi paventata l'ipotesi di spostare il progetto su altra area da Tor Di Valle e in particolare di realizzare lo Stadio della Roma a Fiumicino. Il sindaco Esterino Montino ha dichiarato nei giorni scorsi alla stampa – RadioCusanoCampus – di essere favorevole alla realizzazione sui terreni di Fiumicino, tanto da essersi messo a disposizione dei dirigenti AS Roma per una mediazione con i proprietari terrieri dell'area – scrivono i tre consiglieri – Dunque si impegnano il sindaco e il Consiglio Comunale ad agevolare con urgenza, formalizzando con atti di indirizzo e disponibilità, la possibilità di realizzare lo Stadio dell'As Roma a Fiumicino".

Come è noto l'amministrazione Raggi ha approvato il progetto che prevede la realizzazione dello Stadio della Roma nell'area di Tor di Valle. "Il mio unico interesse è che la Roma mantenga gli impegni presi con la città: prima le opere pubbliche per i cittadini, poi il campo di calcio. Prima si uniscono via del Mare e via Ostiense, prima si interviene per potenziare la ferrovia Roma-Lido e poi si fa lo Stadio. Sono le prescrizioni della conferenza dei servizi alla quale tutti si devono attenere. Mi auguro che domani la Roma porti una proposta definitiva e concreta", ha detto la sindaca Raggi qualche giorno fa prima di un vertice con la Roma, che però non ha prodotto passi avanti in merito alla questione stadio.