Stabilimenti plastic free a Roma e nel Lazio per spiagge senza plastica e più pulite. La Regione Lazio ha stanziato dei fondi per un totale di 1 milione di euro destinati a venti Comuni del litorale che hanno dichiarato guerra alla plastica e all'inquinamento, per tutelare il mare e i bagnanti. A rendere noti i finanziamenti è Michela Califano, consigliera regionale del Pd. Per quanto riguarda le cifre, 50mila euro andranno a Pomezia, Anzio e Ardea, 28mila a Nettuno, 123mila a Ostia, 83mila a Fiumicino, 90mila a Civitavecchia e Santa Marinella, 24mila a Cerveteri e 40mila a Ladispoli. ‘Plastic Free Beach 2019' è un progetto lanciato e finanziato dalla Regione Lazio lo scorso 11 aprile, in occasione della Giornata del Mare. Un piano che si configura come un importante segnale di cambiamento in tema di impatto ambientale e politiche per la sostenibilità.

Spiagge senza plastica a Roma e nel Lazio

Il progetto prevede interventi dagli erogatori automatici di acqua potabile agli ecocompattatori di plastica, carta e alluminio, fino alla realizzazione di strutture dedicate alla raccolta e al recupero di bottiglie e contenitori in plastica. Accorgimenti e buone pratiche volte a voler intraprendere un'azione concreta per il decoro degli arenili, per la tutela e salvaguardia del mare. I finanziamenti sono stati assegnati per il 60% in rapporto all’estensione della linea di costa di competenza e per il 40% in rapporto alla popolazione residente, incluse le isole di Ponza e Ventotene. “Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Zingaretti per contrastare l’inquinamento da plastica: dopo l’introduzione della figura del Green Manager, la delibera per limitare il consumo della plastica monouso nelle sedi istituzionali e l’avvio del progetto per il recupero della plastica in mare, con questa iniziativa vogliamo dare un contributo importante per il decoro e la tutela ambientale del litorale laziale” così ha commentato l'assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti, Massimiliano Valeriani.