Il sondaggio di PiazzaPulita
in foto: Il sondaggio di PiazzaPulita

Nicola Zingaretti può dirsi certo, almeno stando ai sondaggi, della riconferma a presidente della Regione Lazio. Il suo consenso, secondo l'ultimo sondaggio rivelato ieri nel corso della trasmissione di La7 Piazza Pulita, è in netto calo, ma i suoi avversari continuano a crescere troppo lentamente per sperare in una clamorosa rimonta. Il candidato del centrosinistra (unito, perché a sostegno del candidato dem c'è anche Liberi e Uguali, la formazione del presidente del Senato Piero Grasso) vincerebbe con il 37 per cento delle preferenze.

Sondaggi Regionali Lazio: Zingaretti, 37%, Lombardi 27, Parisi 25,5%

In un mese, sempre secondo i dati Index Research, avrebbe perso ben 8 punti percentuali. Nella rilevazione del 18 gennaio, infatti, era dato al 45 per cento. I suoi avversari, come detto,  guadagnano troppo poco per sperare di colmare il gap, che un mese fa era di oltre venti punti. Oggi, dato del 15 febbraio, i punti si sono ridotti a dieci, perché Roberta Lombardi, candidata del Movimento 5 Stelle, si attesterebbe al 27 per cento, mentre Stefano Parisi, centrodestra, conquisterebbe il 25,5 per cento dei consensi. Entrambi avrebbero guadagnato in un mese circa 5 punti percentuali. Troppo poco per raggiungere il presidente uscente. Chi ha perso rispetto a un mese fa è invece il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che è passato dall'11 per cento al 7,5 per cento. Oggi è l'ultimo giorno utile per diffondere sondaggi elettorali, quindi questa rilevazione sarà l'ultima disponibile in vista del voto del prossimo 4 marzo, quando si voterà, oltre che per le Regionali del Lazio e della Lombardia, anche per le Politiche.