"L'inquinamento è pericoloso per l'apparato respiratorio dei bambini". A dare l'allerta sui livelli di particolato Pm10 da una settimana superiori ai limiti di legge consentiti sono i medici dell'ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma, che pongono l'attenzione sulle ripercussioni dello smog sulla salute umana, in particolare infantile. Molte le città italiane colpite dall'emergenza smog di questi giorni, tra queste la Capitale, dove oggi dopo tre giorni di stop ai veicoli più inquinanti è in vigore un'ordinanza che obbliga al blocco di tutti i Diesel nella Ztl Fascia Verde a partire dalle 7.30 fino alle ore 20.30 con due fasce orarie. Una situazione che crea disagi ai cittadini, con un milione di mezzi privati fermi e rallentamenti su due linee della metropolitana a partire da stamattina. Tra i fattori incriminati gas di scarico, fumi industriali, condizioni climatiche sfavorevoli: a Roma non piove da almeno due settimane.

Inquinamento di Roma danneggia i bambini

"I bambini sono particolarmente vulnerabili ai fattori inquinanti per vari motivi – spiegano i medici del Bambin Gesù – espirano attraverso l'apparato respiratorio volumi di aria proporzionalmente maggiori rispetto agli adulti (circa il doppio per ogni chilo di peso) e inspirano una maggiore quantità di inquinanti; durante l'infanzia, i processi di assorbimento e metabolici sono accelerati; espirano a un'altezza inferiore, quindi più vicina al suolo, dove è presente una maggiore concentrazione di sostanze inquinanti prodotte dai veicoli stradali". L'Organizzazione mondiale della sanità inoltre ha calcolato che il rischio di mortalità nei bambini per cause respiratorie legate all'inquinamento è cresciuto dell'1%.

Come proteggere i bambini dall'inquinamento in città

I medici del Bambin Gesù consigliano ai genitori di mettere in atto delle buone pratiche per proteggere i propri figli dall'inquinamento in città.

  • Evitare di portare i bambini nelle zone di traffico più intenso e nelle ore di punta
  • Non utilizzare il passeggino ma portarli in braccio o nel marsupio, per evitare che i piccoli si trovino all'altezza dei gas di scarico dei motori
  • Vietato giocare all'aria aperta quando vengono segnalati pericolosi livelli di inquinamento atmosferico
  • Insegnare loro a respirare con il naso
  • Tenere i finestrini chiusi in mezzo al traffico e cambiare ogni sei mesi i filtri della propria auto