Le sedute dell'Assemblea Capitolina saranno accessibili alle persone non udenti e Roma è la prima Capitale al Mondo ad offrire questo servizio. Ad annunciare la notizia la sindaca Virginia Raggi: "L'accessibilità non è un'opzione, ma un diritto" con questa frase la prima cittadina ha lanciato il servizio in streaming delle sedute con nella Lingua dei Segni, per permettere anche alle persone non udenti di partecipare in tempo reale alla vita politica e democratica della città. Raggi ha definito l'iniziativa "uno storico traguardo" e ha spiegato in cosa consiste: "Stiamo lavorando da tempo su tutti i temi che riguardano l'accessibilità a Roma, tra cui c'è quello della partecipazione alla vita politica e democratica dei romani: questo obiettivo è stato raggiunto  dopo aver fatto delle sperimentazioni, grazie alla collaborazione del mondo accademico e delle associazioni delle persone sorde. Ultimate le prove tecniche, per i prossimi tre anni avremo la traduzione in Lingua dei Segni e la sottotitolazione in tempo reale di tutto quello che accade durante il nostro consiglio comunale, sia in streaming che live" ha concluso la sindaca.

Beppe Grillo: "Anvedi Roma"

Sull'iniziativa del Campidoglio è intervenuto anche Beppe Grillo, fondatore del Movimento Cinque Stelle, che ha sostenuto Virginia Raggi: "Anvedi Roma" ha commentato complimentandosi con la sindaca per il primato della Capitale nel Mondo per l'accessibilità in streaming delle sedute dell'Assemblea capitolina.