Blitz dei carabinieri in un appartamento nella zona EUR, che si è scoperto essere una vera e propria casa di prostituzione. Nei guai la tenutaria, una cittadina cinese di cinquant'anni, la quale è stata conseguentemente arrestata con le accuse di esercizio e gestione di una casa di prostituzione.

Il blitz è avvenuto in un appartamento di via dei Primati Sportivi, nel quartiere dell'Eur, dove la donna che è risultata poi essere la regolare locataria dell'appartamento invece coordinava e gestiva le attività di alcune sue connazionali, provvedendo anche ad incassare i proventi che i clienti pagavano in base al tipo di "prestazione" concordata. Al momento del blitz dei carabinieri, sono state scoperte altre due donne, entrambe cinesi, che prestavano "servizio".

L'appartamento era diventato un vero e proprio punto di riferimento per la zona. Il volume d'affari era infatti voluminoso: sequestrati numerosi appunti contabili assieme ad una vasta gamma di materiale e di accessori destinati a soddisfare ogni tipo di "richiesta" della clientela. La cinquantenne cinese, dopo le formalità di rito, è stata quindi trattenuta in caserma, in attesa del rito direttissimo.