Sciopero dei mezzi pubblici
in foto: Sciopero dei mezzi pubblici

Ecco il primo sciopero dei trasporti dell'anno a Roma: l'agitazione è stata fissata dai sindacati Usb, Faisa Confail e Orsa per venerdì 12 gennaio 2018. Lo sciopero, che sarà di 24 ore, coinvolgerà gli autisti di Atac e i dipendenti di Roma Tpl. Era stato inizialmente fissato per lo scorso 5 dicembre, ma il prefetto di Roma, Paola Basilione, aveva disposto lo spostamento a gennaio.

A fermarsi, come di consueto, saranno autobus, tram, metropolitane e ferrovie urbane (Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo) gestite da Atac e le linee periferiche gestite da Roma Tpl. Lo sciopero non dovrebbe coinvolgere le linee di autobus regionali gestite da Cotral. Saranno rispettate le consuete fasce di garanzia, con il servizio che sarà attivo fino alle 8 e 30 e dalle 17 alle 20. Nello scorso anno a Roma sono stati 18 gli scioperi dei trasporti indetti dalle diverse sigle sindacali.

Sciopero Cotral il 27 gennaio

Per sabato 27 gennaio è stato invece indetto uno sciopero per i lavoratori di Cotral. “Dallo scorso 6 ottobre abbiamo rinnovato la nostra vertenza alla Cotral, relativamente alle gravose condizioni di lavoro dei dipendenti, che si ripercuotono sulla qualità del servizio erogato all’utenza, alla quale ci siamo rivolti con una lettera aperta, indirizzata alle varie Associazioni che ne tutelano i diritti, per rappresentare il quadro della situazione, invitandole ad un proficuo coinvolgimento. Dopo varie azioni di sciopero, ove non sono mancate le adesioni dei Lavoratori, e considerato il palese disinteresse dell’Azienda della Regione Lazio, a risolvere quanto evidenziato, abbiamo ritenuto opportuno proclamare una nuova agitazione di 24 ore nella giornata di sabato 27 gennaio prossimo”, spiega in una nota il Coordinatore Regionale Sulct-Utl-Fast Renzo Coppini.