Sciopero generale a Roma per il 29 novembre. Ad indire la mobilitazione che potrebbe far fermare tutte le categorie del settore pubblico e privato l'Unione Sindacale di Base Usb. Ci attende un venerdì nero, a rischio scuole, trasporti e uffici. Per quanto riguarda i mezzi, ad incrociare le braccia saranno i dipendenti del Gruppo FS Italiane, che aderiranno allo sciopero generale dalla mezzanotte alle ore 21. Uno stop, dunque, che riguarderà soltanto i treni. Nessun disagio in vista per metropolitane, autobus e tram, che non saranno coinvolte nella mobilitazione. Atac e Roma Tpl presteranno regolare servizio.

Sciopero a Roma 29 novembre: scuole a rischio

Venerdì 29 novembre saranno a rischio le attività didattiche e scolastiche di ogni ordine e grado, per uno sciopero che coinvolgerà docenti e dirigenti, dagli asili alle università. “Si avvisa la cittadinanza che in tale data potrebbe non essere garantito il regolare svolgimento delle attività didattiche e scolastiche, e che saranno svolti solo i servizi minimi essenziali nel rispetto di quanto disposto dalla Legge 146/90 e ss.mm.ii..” si legge sul sito del Comune di Roma.

Sciopero per il clima a Roma venerdì 29 novembre

Il 29 novembre è in programma anche lo sciopero globale per il clima dei Fridays for Future. Il corteo sfilerà per le strade della città dalle ore 9 alle 13, snodandosi da piazza della Repubblica a piazza del Popolo, dopo aver percorso via Vittorio Emanuele Orlando, largo di Santa Susanna, via Barberini, via Sistina, piazza della Trinità dei Monti e viale Gabriele D’Annunzio. Come riporta Muoversi a Roma, si attende la partecipazione di 15mila persone. Particolare attenzione sarà rivolta alle auto in sosta: a partire dalle ore 8 inizierà il lavoro della polizia locale con lo sgombero dei veicoli nelle piazza di partenza e arrivo, in via Sistina e viale Gabriele D’Annunzio.