Alla serata Cover del Festival di Sanremo ha trionfato Tosca – al secolo Tiziana Donati – la cantante romana che viene dalla Garbatella. Il duetto con Silvia Perez Cruz ha incantato pubblico e giuria, aggiudicandosi il primo posto nella classifica. Non era facile vincere questa sfida: Tosca e Silvia Perez Cruz hanno portato sul palco dell'Ariston un classico della musica italiana, una di quelle canzoni che hanno fatto la storia e che ancora oggi sono conosciute in tutta Italia. Non solo dalla generazione passata, ma anche da quella attuale. Cantare uno dei più grandi successi di Lucio Dalla era una scommessa, che poteva essere persa anche dagli interpreti più capaci: così non è stato, Tosca è riuscita a fare suo un brano che molti artisti non si sarebbero mai azzardati a portare. E anche se ha cantato Bologna, forse nelle note di Piazza Grande qualcuno ieri sera ha visto i lotti della Garbatella.

Ed è proprio tutta la Garbatella a fare il tifo per lei a questa settantesima edizione del Festival di Sanremo. Tosca ha sempre mostrato un forte attaccamento al suo quartiere, alla sua cultura popolare e a quei vicoli storici che raccontano la storia della città. Quest'anno sul palco dell'Ariston ha portato il brano scritto per lei dal musicista e compositore Pietro Cantarelli, ‘Ho amato tutto'. Nella classifica provvisoria, ottenuta sommando i voti della Giuria Demoscopica nel corso delle prime due serate del Festival la cantante romana si trova per ora all'ottavo posto, mentre il primo è occupato da Francesco Gabbani. A omaggiare la cantante su Facebook, anche Massimiliano Smeriglio, eurodeputato cresciuto (anche politicamente) alla Garbatella con lei. Insieme, hanno dato vita all'Officina Pasolini.

Confesso di aver sempre guardato il Festival di Sanremo. La scusa buona è quella di ascoltare gli umori profondi degli italiani. In realtà mi diverte assai stare lì insieme a milioni di persone a spettegolare e fare il tifo. Quest’anno però c’è un motivo in più per sintonizzarmi, la presenza in gara di una mia amica del cuore, un’artista straordinaria. Tiziana Tosca Donati, in arte Tosca. Nel tempo ha saputo muoversi tra la ricerca musicale mondiale, il teatro, e la voglia di ridare senso ad antiche sonorità. Senza mai dimenticare le radici, Roma, Gabriella Ferri, la Garbatella, una sana e scanzonata romanità. Insieme abbiamo fatto un sacco di cose belle, compreso quel gioiello chiamato Officina Pasolini. Tiferò per lei con tutto il cuore, si merita il meglio. Daje Tosca!