Due uomini di 33 anni sono stati fermati e denunciati dai carabinieri della stazione San Giovanni con l'accusa di danneggiamento e imbrattamento in concorso. I due sono stati sorpresi la scorsa notte mentre, bombolette alla mano, stavano scrivendo sulle serrande di alcuni negozi situati nel quartiere di San Giovanni. A far insospettire i carabinieri, che stavano svolgendo attività di controllo nella notte, alcune scritte ‘fresche' sui muri di alcuni condomini. Hanno deciso quindi di vedere se riuscivano a trovare i writers, che sicuramente non potevano essere andati troppo lontani vista la vernice fresca su palazzi e negozi. E, dopo poco, li hanno trovati: avevano ancora le bombolette in mano e non si erano accorti dell'arrivo delle forze dell'ordine, che hanno provveduto a fermarli.

San Giovanni, denunciati due writers e sequestrate 18 bombolette

Vedendo i due uomini con le bombolette in mano, i carabinieri della stazione San Giovanni hanno proceduto all'identificazione, come da prassi. Successivamente hanno proseguito anche a perquisire la loro macchina, parcheggiata poco distante: all'interno c'erano diciotto bombolette spray, usate probabilmente per i graffiti da fare nella città. In auto c'erano anche alcuni cartelli di segnaletica di sicurezza da cantiere, il cui possesso non è stato ancora chiarito: tutto il materiale è stato sequestrato e sarà sottoposto ad accertamenti da parte delle forze dell'ordine. Uno dei due 33enne denunciati è stato trovato in possesso di una piccola dose di marijuana ed è stato quindi segnalato come assuntore all'Ufficio territoriale del Governo di Roma. Entrambi sono in stato di libertà.