Santa Maria in Trastevere, Rome
in foto: Santa Maria in Trastevere, Rome

San Francesco, patrono d'Italia e famoso Santo della Chiesa Cattolica nel mondo, viene celebrato il 4 ottobre. A Roma, il poverello D'Assisi è particolarmente caro al quartiere Trastevere, dove soggiornò per alcuni giorni, nella parrocchia di San Francesco Ripa Grande. Al suo interno, come forse pochi sanno, sono custodite alcune delle sue reliquie e il sasso dove posò il capo per riposare. In ricordo del grande Santo, come ogni anno, il rione ha preparato celebrazioni liturgiche e festeggiamenti. Oggi, giovedì 4 ottobre le Messe si dividono nella mattinata alle ore 9, con la partecipazione dei bambini delle scuole del quartiere e la Processione solenne della statua del Santo alle ore 17, accompagnata dalla Banda Municipio Roma 18, per tutte le vie del rione, cuore di Roma. Alle ore 18.30 la Celebrazione Eucaristica sarà presieduta da monsignor Gianrico Ruzza, vescovo Ausiliare del Settore Roma centro. Ad animare la messa sarà la Corale Diocesana, diretta da Monsignor Marco Frisina. Alle ore 20.30 ci sarà un concerto della Fanfara dei Bersaglieri, che da anni sostiene questo appuntamento di festa. Seguirà a chiusura della festa uno spettacolo di fuochi d'artificio in onore di San Francesco. Non mancheranno attività ludiche e legate alla vita della parrocchia. Come la vendita dei famosi “Mostaccioli” di Jacopa de’ Settesoli, amica del Santo, che gli regalava questi biscotti tipici dell’epoca fatti con miele e mandorle.

Chi è San Francesco, il patrono d'Italia

San Francesco (Assisi, 1181 o 11821), è una figura religiosa, patrono d'Italia. Fondatore dell'ordine che da lui poi prese il nome, è venerato dalla Chiesa cattolica. La ricorrenza delle sua celebrazione cade il 4 ottobre. È stato proclamato, assieme a santa Caterina da Siena, patrono principale d'Italia il 18 giugno 1939 da papa Pio XII. Conosciuto anche come "il poverello d'Assisi", la sua tomba è meta di pellegrinaggio per centinaia di migliaia di devoti, pellegrini e ammiratori ogni anno. La città di Assisi, a motivo del suo illustre cittadino, è assurta a simbolo di pace, soprattutto dopo aver ospitato i quattro grandi incontri tra gli esponenti delle maggiori religioni del mondo, promossi da papa Giovanni Paolo II nel 1986 e nel 2002, da papa Benedetto XVI nel 2011 e da Papa Francesco nel 2016. San Francesco d'Assisi è uno dei santi più popolari e venerati del mondo. Oltre all'opera spirituale, Francesco, grazie al Cantico delle creature, è riconosciuto come uno degli iniziatori della tradizione letteraria italiana. Il nostro Papa, Jorge Mario Bergoglio, eletto nel conclave del 2013, ha assunto il nome pontificale di Francesco ed è il primo nella storia della chiesa.