Un uomo di settant'anni ha molestato una ragazzina di undici nell'ascensore, toccandola e provando a baciarla. È avvenuto nel palazzo dove l'undicenne abita con la sua famiglia, stava tornando a casa dopo la scuola. Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, l'uomo avrebbe seguito la ragazzina nell'androne del palazzo, riuscendo a entrare approfittando del fatto che un'altra persona stava uscendo in quel momento, ritardando la chiusura del cancello. La ragazzina intanto era entrata in ascensore, ma prima che le porte potessero chiudersi il 70enne è entrato. E una volta rimasto solo con lei, ha approfittato di quei cinque piani per toccarla e provare a baciarla. La ragazzina, in preda al terrore, ha iniziato a urlare, e le sue grida hanno allertato il padre, che la stava aspettando sulla porta di casa. E che, quando l'ascensore è arrivato al quinto piano, si è lanciato all'inseguimento del pedofilo, che ha tentato di fuggire.

San Basilio, anziano molesta ragazzina in ascensore: arrestato

Arrivato al quinto piano, il 70enne ha approfittato della confusione per spingere il pulsante dell'ascensore e tornare al piano terra. Il padre della ragazzina si è precipitato giù dalle scale per fermare il molestatore, che è riuscito a bloccare nell'androne del palazzo. Aiutato dai vicini di casa, si è allontanato per chiamare la polizia: nel frattempo però, l'uomo si è liberato ed è riuscito a fuggire, cercando di rifugiarsi vicino alla scuola frequentata dalla ragazzina e confondersi con la piccola folla che stava ancora lì davanti. Anche questa volta però, è stato bloccato e fermato nel cortile della scuola fino all'arrivo delle forze dell'ordine, che lo hanno arrestato. Non è chiaro se l'uomo abbia seguito più volte la ragazzina per studiarne i movimenti, o se abbia agito sul momento.