Foto La Presse
in foto: Foto La Presse

Ha forzato i varchi d'accesso all'area partenze dell stazione Termini di Roma ed è salito su un treno regionale senza biglietto. Fermato dagli agenti della Polizia ferroviaria, il passeggero li ha aggrediti, prima di essere arrestato. Per questo un 35enne di nazionalità ghanese è finito in manette, con l'accusa di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e portato nell'ufficio di Polizia. Al termine degli accertamenti gli agenti lo hanno condotto in carcere, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, dove dovrà scontare una pena di otto mesi.

Sale su un treno alla Stazione Termini senza biglietto

Secondo le informazioni apprese i fatti risalgono allo scorso venerdì, quando il 35enne, intenzionato a salire di nascosto a bordo di un convoglio in transito all'interno della Stazione Termini, ha forzato i varchi di accesso all’area partenze dello scalo ferroviario, convinto di non essere visto. Poi con un solo balzo, in fretta e furia, è salito su un terno, senza acquistare il titolo di viaggio richiesto.

Aggredisce i poliziotti intervenuti per fermarlo

La scena non è però sfuggita agli agenti della Polizia ferroviaria, che, intervenendo sul posto, hanno mandato in fumo il suo piano. Alla vista dei poliziotti saliti a bordo del vagone l'uomo si è agitato, mentre gli agenti l'hanno costretto a scendere. Una volta uscito dalla stazione il 35enne ha pero il controllo e, afferrato un grosso sasso, ha iniziato a colpire violentemente un’auto parcheggiata in via Marsala, mandandone in frantumi i vetri e colpendo anche i poliziotti.