La ciambella al mosto (Foto della sagra della ciambella al mosto di Marino)
in foto: La ciambella al mosto (Foto della sagra della ciambella al mosto di Marino)

La sagra della ciambella al mosto di Marino è un appuntamento fisso per gli amanti del dolce tradizionale dei Castelli Romani. Marino è pronta ad accogliere i visitatori provenienti dall'hinterland, con un programma di eventi per la prossima domenica 20 ottobre. Morbida, fragrante, dall'inconfondibile sapore, si tratta di una ciambella realizzata con il mosto d'uva. L'evento quest'anno è giunto alla sua 23sima edizione, con in calendario manifestazioni sportive, mercatini, giochi per bambini, musica romana dal vivo e esibizioni di artisti di strada. Il programma completo è consultabile all'indirizzo https://www.sagradelluvamarino.it.

La ricetta della ciambella al mosto di Marino

La ricetta della ciambella al mosto di Marino è molto antica e risale al XVII secolo. L'ingrediente principale che caratterizza il dolce è, ovviamente, il mosto d’uva ottenuto dalla vendemmia autunnale. La tradizione vuole che ogni famiglia di Marino abbia una propria ricetta tramandata di generazione in generazione, come spesso accade per le cose buone di una volta, realizzate in diverse varianti che cambiano nello stesso luogo, da una porta di casa all'altra. Ecco la ricetta base riportata dal sito web della sagra:

  • 1 kg di farina forte (per me metà manitoba e metà farina tipo “00”)
  • 500 ml di mosto d’uva
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di olio extra vergine di oliva
  • 250 g di uvetta
  • 1 cucchiaino di sale
  • 10 g di lievito di birra disidratato (o 35 g di quello fresco)

Sciogliere il lievito in 40 ml d'acqua tiepida e aggiungere un cucchiaino di zucchero. Versare il lievito sulla farina, fino a formare un panetto da lasciar lievitare per 30 minuti. Mettere l'uvetta a bagno per una decina di minuti. Passata mezz'ora, sciogliere il panetto lievitato nel mosto e unire a mano la farina. Incorporare la farina, versare l’olio extra vergine di oliva, impastando, inserire l'uvetta e amalgamare ancora. Lasciar riposare l’impasto 30 minuti, per poi coprirlo e riporlo in frigo per almeno otto ore. Togliere l’impasto dal frigo e lasciarlo un paio di ore a temperatura ambiente, sempre coperto. Formare delle grosse ciambelle di 20 centimetri e lasciarle lievitare in luogo caldo. Cuocerle in formo a 200 centigradi per un quarto d'ora. Al termine della cottura spennellarle con dello zucchero a velo sciolto in poca acqua fredda, per creare una leggera glassa.