Dalla mezzanotte del 25 marzo sarà chiusa al traffico e presidiata quella che è stata definita la ‘blue zone', con al centro il Campidoglio, dove si terrà il vertice. Comprende: piazza Venezia, Piazza dell’Ara Coeli, Piazza San Marco, via Petroselli fino a via delle Tre Pile e si chiude attraverso i Fori Imperiali e piazza Madonna di Loreto. Ventuno i varchi di accesso pedonali controllati, che saranno chiusi all'occorrenza e presidiati da venerdì 24 marzo.

Sarà poi istituita una ‘green zone' dalle ore 7 del 24 marzo fino al termine delle celebrazioni, e comprende l'area tra via 4 novembre, largo Magnanapoli, via Nazionale, costeggiando piazza delle Repubblica e comprendente anche via del Corso e via del Tritone. All'interno dell'area verde non saranno autorizzate manifestazioni: pur non essendo interdetto il traffico veicolare, gli accessi all'area saranno solo 18 e saranno tutti presidiati dalle forze dell'ordine.

Tutte le strade coinvolte nella mappa della Questura di Roma. Soppresse anche le fermate dei mezzi di trasporto pubblico all'interno dell'aree di sicurezza e chiuse le stazioni della metropolitana di Colosseo, Barberini e Flaminio. Ulteriori deviazioni del traffico e chiusure al traffico veicolari avverranno in concomitanza delle sei manifestazioni, tra cortei e sit-in statici previsti la mattina e il pomeriggio.