Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 56 anni, originario del Perù, è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Roma mentre si trovava a Torino: l'uomo è infatti gravemente indiziato per quanto riguarda il reato di violenza sessuale aggravata che avrebbe compiuto nei confronti di una giovane, anch'essa peruviana, figlia dell'ex moglie ed affetta da una disabilità psichica e fisica che non le avrebbe impedito di opporsi alla violenza. L'uomo, ex compagno della madre della vittima, è stato raggiunto dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma mentre si trovava nella città di Torino, dove lo hanno rintracciato le forze dell'ordine, ed ora è stato portato nella Casa Circondariale “Lorusso e Cotugno”, in via Maria Adelaide Aglietta nel capoluogo piemontese.

Secondo le indagini degli inquirenti, condotte dalla IV sezione della Squadra Mobile, dirette dai magistrati del Gruppo Antiviolenza della Procura di Roma, l'uomo arrestato, S.J.R. peruviano di 56 anni, avrebbe abusato sessualmente della giovane figlia della sua ex moglie, approfittando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della ragazza, la cui malattia le avrebbe impedito ogni difesa e causato anche lesioni personali, oltre a farle subire ripetutamente atti sessuali. Al termine delle indagini, la decisione dell'arresto dell'uomo, raggiunto a Torino da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere ed ora detenuto nel capoluogo piemontese con l'accusa di violenza sessuale aggravata.