Era andata al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito in Saxia non perché si sentisse male e necessitava di assistenza, ma perché voleva ripulire i portafogli delle persone che stavano aspettando il loro turno per essere curati. Una ragazza di 29 anni originaria di Roma, disoccupata e con precedenti penali, è stata arrestata dai carabinieri della Stazione di Roma San Pietro con l'accusa di furto aggravato continuato. L'episodio ha avuto luogo ieri pomeriggio: numerose persone che stavano aspettando il proprio turno nella sala del pronto soccorso si sono rese conto che non avevano più con sé alcune cose. Ad alcuni mancava il cellulare, ad altri il portafoglio. Ma non sono stati solo i pazienti a essere stati derubati: anche un infermiere e un'addetta alle pulizie dell'ospedale Santo Spirito in Saxia si sono trovati con le tasche alleggerite.

Ruba ai pazienti del Santo Spirito, arrestata ladra seriale

Accortisi del furto, i responsabili della vigilanza ospedaliera hanno chiamato il 112 e richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Una volta arrivati, i carabinieri hanno ascoltato le testimonianze delle persone derubate e hanno visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza. E proprio in questo modo sono riusciti a identificare la donna autrice dei furti, immortalata dalle telecamere. Dopo poco, la 29enne è stata rintracciata. Fermata e perquisita, è stata trovata in possesso di tutti gli oggetti rubati. Addosso aveva portafogli, telefoni cellulari, chiavi di scooter, euro e dollari. Dopo aver riconsegnato la refurtiva alla vittime, i carabinieri hanno portato la ragazza in caserma, dove è stata trattenuta in attesa del rito direttissimo.