929 CONDIVISIONI
6 Aprile 2019
13:25

Roma, estrema destra e Lega inseguono i rom a Casalotti ma non ci sono: è solo propaganda

Dopo le proteste nel quartiere Torre Maura l’attenzione politica e mediatica si sta spostando dall’altro lato del G.R.A. Lega, Forza Nuova e CasaPound sono già pronti a manifestare contro il possibile arrivo di alcuni rom nel quartiere Casalotti. Ma di loro al momento non c’è traccia e nessuna notizia ufficiale del loro arrivo.
A cura di Simona Berterame
929 CONDIVISIONI

Dopo le proteste nel quartiere Torre Maura l'attenzione politica e mediatica si sta spostando dall'altro lato del Raccordo, più precisamente  a Casalotti dove da giorni si attende l'arrivo di alcuni rom spostati dal centro periferico di Roma est in diversi quartieri della Capitale. Notizie ufficiali sulle strutture dove sono state collocate le 70 persone di etnia rom (tra cui 33 minori) al momento non c'è ne sono, ma certamente alcuni di loro hanno preferito rifiutate l'offerta e fuggire.

L'arrivo dei rom a Casalotti

Per quanto riguarda il trasferimento di alcuni rom nel quartiere Casalotti si tratta al momento di indiscrezioni a mezzo stampa, nessuna notizia ufficiale ma il tam-tam sui social carico di rabbia e preoccupazione è già partito. La struttura individuata dai residenti (senza nessun riscontro ufficiale dalle istituzioni) sarebbe il Centro Acisel per rifugiati, una struttura presente sul territorio dal 1997. "Tre persone erano destinate a questa struttura ma avrebbero rifiutato" riferiscono dal centro a mezza bocca aggiungendo che al momento "non hanno ricevuto nessuna comunicazione ufficiale di arrivi". La seconda struttura d'accoglienza presente nel quartiere è il Centro Enea ma anche lì al momento non sembrerebbero essere previsti arrivi.

Tre manifestazioni contro i rom

Eppure in agenda sono già pronte ben tre manifestazioni ma di rom ancora non c'è traccia. Infatti nell'annuncio del primo sit-in organizzato per oggi pomeriggio dalla Lega a piazza Ormea si legge "No a possibili trasferimenti di rom nel quartiere". Possibili, perché ancora una certezza non c'è. Lunedì sera invece sarà il turno di Forza Nuova e infine mercoledì scenderà in piazza CasaPound. Ieri sera sui gruppi Facebook di quartiere l'allarme era salito alle stelle per la presenza di una camionetta della polizia davanti al Centro Acisel. Una presenza considerata come la prova regina dell'arrivo dei rom. "Sono arrivati, li tengono dentro un furgone" scrive qualcuno e una signora afferma "di essere stata importunata da uno di loro". Una ventina di residenti sono anche scesi in strada per controllare la situazione. Sergio Pazzelli, Presidente della Commissione III Politiche Sociali, ha cercato di tranquillizzare i residenti ieri sera attraverso un post su Facebook: "Per vostra conoscenza vi informo che nel centro di Casalotti non è arrivato ad oggi nessun Rom e non ne arriveranno, rimango in contatto costante con il gestore del centro, il quale se ci sono aggiornamenti mi metterà al corrente".

A Torre Maura antifascisti e Casapound in piazza

Un'altra giornata di passione per il quartiere Torre Maura. Anpi, Arci, Libera, Cgil e Acli sono scesi in piazza dopo la rivolta anti rom esplosa in questi giorni, mentre poco distante si è svolta una manifestazione di Casapound. Tra i presenti alla manifestazione antifascista diversi rappresentanti del Pd tra cui Emanuele Fiano, Roberto Morassut e Matteo Orfini ma anche esponenti del Movimento 5 Stelle capitolino. Davanti al centro d'accoglienza ormai svuotato sventolano invece le bandiere tricolore per celebrare la vittoria dei residenti per aver cacciato i 70 rom dall'ex Sprar di via Codirossoni.

929 CONDIVISIONI
Marattin (Iv) a Fanpage.it:
Marattin (Iv) a Fanpage.it: "Ma quale flat tax, quella della destra sul fisco è solo propaganda"
27.708 di Politica
Lo spot elettorale del consigliere leghista che filma una donna rom:
Lo spot elettorale del consigliere leghista che filma una donna rom: "Vota Lega e non la rivedi più"
34.846 di Vincenzo di Somma
Per la stampa estera in Italia alle politiche trionfa l’estrema destra di Giorgia Meloni
Per la stampa estera in Italia alle politiche trionfa l’estrema destra di Giorgia Meloni
25 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni