Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Uccise un uomo sparandogli numerosi colpi alla testa e al torace. Gli agenti della Squadra Mobile di Roma hanno arrestato C.R., ricercato internazionale ritenuto responsabile di omicidio volontario e destinatario di un provvedimento cautelare emesso nel 2018 dalla V^ sezione della Corte Regionale di Lemery, Batangas, nelle Filippine. Per l'uomo le manette sono scattate questa mattina, sabato 27 aprile. I fatti che gli sono costati la pesante accusa a suo carico risalgono al 21 luglio 2018, a Barngay Palanas, comune di Lemery, Filippine. Nella prima mattinata C. R., con una pistola, insieme a due suoi complici non ancora identificati, ha teso un agguato e ucciso Orlando Martinez Hernandez.

Arrestato ricercato internazionale

A rendere possibile l'arresto la segnalazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Criminalpol, attivato dall’Esperto per la Sicurezza italiano di stanza in Thailandia, che ha acquisito dirette informazioni riguardo a dove si trovasse il latitante a Roma. Il ricercato si nascondeva da tempo all'interno di un'abitazione di alcuni suoi connazionali nel quartiere Monteverde. Ricevute le direttive utili per rintracciarlo, i poliziotti si sono messi al lavoro, recandosi sul posto. L'uomo, sprovvisto di documenti, ha dato le proprie generalità agli agenti che lo hanno riconosciuto. Osservando alcune fotografie presenti nella galleria del suo cellulare, i poliziotti han no notato che si era sottoposto a un intervento chirurgico per farsi asportare un vistoso neo dallo zigomo sinistro per rendere più difficile la sua identificazione e riuscire a camuffarsi meglio.