Un uomo è entrato all'ospedale Vannini di Roma, in zona Torpignattara, e ha aggredito due infermiere e una guardia giurata. Secondo le prime informazioni, sarebbe stato ubriaco e armato di coltello: fortunatamente nella colluttazione nessuno è rimasto ferito perché è stato disarmato prima che potesse fare del male a qualcuno. L'uomo è stato bloccato e portato in commissariato a Porta Maggiore dai poliziotti intervenuti sul posto con quattro volanti. Non si sa perché abbia dato in escandescenze e si sia accanito sul personale dell'ospedale: da quanto emerso l'uomo, probabilmente originario dell'Est Europa, sarebbe stato solo ubriaco e non ci sarebbe nessun motivo alla base del suo gesto.

Ubriaco entra con un coltello all'ospedale Vannini, disarmato

Sono stati attimi di paura quelli vissuti all'ospedale Vannini in via dell'Acqua Bullicante. Il personale ospedaliero e le persone in attesa si sono spaventate alla vista dell'uomo, visibilmente ubriaco, che brandiva un coltello, rischiando di colpire qualcuno. Dopodiché, si è scagliato addosso a due infermiere e alla guardia giurata. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato Porta Maggiore con quattro volanti: vista la situazione di pericolo hanno disarmato l'uomo e l'hanno portato nei loro uffici. Per adesso non è ancora nota l'identità dell'uomo né se sarà arrestato o denunciato. Nell'aggressione nessuno è rimasto ferito: infermiere e guardia giurata sono riusciti a mantenere il sangue freddo e a evitare il peggio, permettendo alla polizia di disarmare l'uomo e bloccarlo.