Non credere agli sconosciuti, non dare denaro ad estranei soprattutto senza saperne il motivo e denunciare sempre le truffe, anche se si tratta solo di un tentativo. Sono i tre principali consigli dei carabinieri rivolti agli anziani, spesso vittime di raggiri compiuti da persone senza scrupoli che prendono di mira le fasce più deboli della popolazione, cercando di derubarle. Oggi i militari della Stazione Quadraro di Roma, diretta dal luogotenente Dino Formato, insieme al comandante della Compagnia Roma Casilina, maggiore Nunzio Carbone hanno organizzato un incontro rivolto agli anziani e presentato un vademecum presso la parrocchia Santa Maria del Buon Consiglio. "Attraverso questi appuntamenti cerchiamo di dare seguito al principio di prossimità con le nostre stazioni dislocate nel territorio, cerchiamo di fornire informazioni utili direttamente agli anziani" ha spiegato Carbone.

Una nonna presente all'incontro ha raccontato a Fanpage di essere stata vittima di una truffa: "Hanno suonato al citofono e mi hanno detto ‘Sua figlia ha avuto un incidente, sta in Questura e non ha rinnovato l'assicurazione'. Mi hanno detto che mia figlia aveva bisogno di aiuto". Poi, il raggiro: "Io non so come hanno fatto, perché ho preso l'oro e gliel'ho dato io stessa. Dopo sono stata male". Incontri tra carabinieri e anziani che hanno suscitato delle ottime riposte, come ha spiegato Carbone: "Abbiamo avuto anche la testimonianza di anziani che dopo aver ascoltato i nostri consigli, trovandosi a loro volta vittime di tentativi di truffe o raggiri, non ha ceduto alle richieste da parte di malintenzionati".