Piazza di Spagna a Roma, con alle spalle la scalinata di Trinità dei Monti e la Barcaccia avanti
in foto: Piazza di Spagna a Roma, con alle spalle la scalinata di Trinità dei Monti e la Barcaccia avanti (Wikipedia).

Si fingeva milionario mostrando l'apparente intenzione di voler acquistare attici costosissimi nel centro storico di Roma, ma in realtà truffava i proprietari. Un 50enne romano, arrestato e finito a processo, rischia fino a due anni di reclusione per insolvenze fraudolente. La Procura ha chiuso le indagini e i proprietari coinvolti si costituiranno parte civile. I casi accertati a suo carico sono tre. Come riporta Il Messaggero, l'uomo si faceva avanti proponendosi come potenziale compratore a chi aveva messo in vendita appartamenti, attici o superattici nelle strade più costose della Capitale, possibilmente con vista. Successivamente, preso accordo, cercava pretesti rifiutando la firma del contratto e facendo ricorso al giudice civile nei confronti dei proprietari della casa, bloccandola alla vendita per anni. In cambio, per sbloccare la situazione e ritirare la sua segnalazione, proponeva ai proprietari un accordo economico.

I fatti

I casi riscontrati dal pubblico ministero a sua carico sono tre, tuttavia pare che i carabinieri ne abbiano riscontrate molte altre. Nel settembre 2017 il finto milionario ha preso di mira un attico dal valore di circa due milioni in via Vittoria, nei pressi di piazza di Spagna. Nel mese di luglio 2017, invece, a finire sotto le sue grinfie era stato un bilocale in via degli Uffici del Vicario, dal valore di 800mila euro. Il terzo caso risale invece a un anno fa, vittima il proprietario di una appartamento di 630mila euro in viale Mazzini.