Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Momenti concitati questa mattina a Roma, nei pressi della stazione Termini. Attorno alle 8.30 una transessuale ha dato in escandescenze dopo avere tentato a quanto pare una rapina a un edicola che si trova all'interno della galleria commerciale della stazione. A riportare la vicenda è la testata "Romatoday", che spiega come sarebbero andati i fatti, ora al vaglio della polizia. La trans stava minacciando l'edicolante con una bottiglia di birra in mano, chiedendogli del denaro. Due guardie giurate sono intervenute per cercare di fermare la trans, che però si è scagliata anche contro di loro. I due vigilantes sono riusciti a schivare i colpi, ma non a fermare la transessuale che, a quel punto, sarebbe fuggita verso via Cavour dopo aver rotto la bottiglia.

La trans è stata bloccata a fatica dalla polizia

In strada, fuori dalla stazione, la transessuale avrebbe iniziato a minacciare i passanti con i cocci di bottiglia e anche con una pala recuperata dal cassone di un furgoncino. Inseguita dai due vigilantes, l'esagitata si è diretta verso via Farini, dove è stata bloccata non senza difficoltà da due poliziotti del commissariato Viminale, che si trova proprio nella strada. Prima di farsi bloccare la trans ha trovato il modo di minacciare con un'altra bottiglia anche i poliziotti intervenuti: alla fine però ha desistito ed è stata portata in commissariato per essere identificata. Le guardie giurate hanno recuperato e consegnato alla polizia anche la bottiglia rotta e il pezzo di pala che la protagonista della vicenda ha usato durante la sua rocambolesca fuga: sarà adesso l'autorità giudiziaria a decidere eventuali provvedimenti nei suoi confronti.