Tentata rapina all'ospedale Agostino Gemelli di Roma. A finire nei guai un quarantaseienne cittadino romeno. Gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti diretto da Giuseppe San Giovanni lo hanno arrestato. Secondo le informazioni apprese era poco prima dell'ora di pranzo quando l'uomo si è intrufolato all'interno delle stanze dei pazienti, approfittando della loro assenza per una capatina al bar. Hanno dato l'allarme al loro rientro, quando lo hanno sorpreso mentre frugava nei cassetti. L'uomo, sentendosi scoperto, è scappato, uscendo dalla stanza e correndo per i corridoi, per cercare di raggiungere il più in fretta possibile l'uscita e far perdere le proprie tracce. Subito è intervenuto il personale di sicurezza di turno nell'ospedale, che lo ha bloccato, in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine. Ricevuta la segnalazione, sul posto è arrivata una pattuglia del Reparto Volanti, che lo ha preso in custodia e portato negli uffici di Polizia, per sottoporlo a ulteriori accertamenti.

Nel pomeriggio arrestato un rapinatore a Trastevere

Un secondo arresto per rapina è scattato nel pomeriggio dello stesso giorno, quando gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Trastevere diretto da Maria Placanica, sono intervenuti in piazza Flavio Biondo a seguito di una segnalazione di una pattuglia dell'Esercito in strada presso la stazione. A finire in manette un cinquantunenne cittadino somalo, bloccato dai militari dopo aver rubato 175 euro a un uomo in fila che aspettava il proprio turno presso la biglietteria. All'arrivo dei poliziotti l'uomo era in forte stato d'agitazione. Preso in custodia dalla Polizia di Stato, è stato condotto in Commissariato.