Ha tentato di arrampicarsi sulla Fontana di Trevi per emulare la scena di un film. Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale I Gruppo Centro "ex Trevi" hanno fermato un ventenne di nazionalità egiziana che è stato sottoposto a Daspo e ha ricevuto una multa di 450 euro. L'episodio risale al pomeriggio di ieri, mercoledì 15 gennaio, quando il giovane, confuso tra la folla intenta ad ammirare la celebre fontana conosciuta in tutto il Mondo, ha cercato di arrampicarsi lungo una parete.

Ragazzo tenta di arrampicarsi sulla Fontana di Trevi

La scena non è però sfuggita ai vigili urbani che si trovavano in zona durante i consueti servizi di controllo. Immediatamente si sono fatti largo tra i turisti e sono intervenuti per bloccarlo mentre tentava di arrampicarsi lungo una parete laterale del monumento prima che potesse potenzialmente danneggiarla. Il ragazzo a seguito degli accertamenti è stato sorpreso senza documenti, per questo gli agenti lo hanno segnalato al centro di fotosegnalamento del Comando Generale.

Multa e Daspo per il ventenne

Nei suoi confronti si è proceduto con la sanzione di 450 euro, oltre alla misura del Daspo urbano, ossia il divieto di avvicinamento, secondo quanto previsto dal nuovo  regolamento di polizia urbana. Sono tuttora in corso ulteriori accertamenti sulla regolarità della sua presenza sul territorio nazionale. Il responsabile si è scusato, giustificando il suo gesto come tentativo di emulare la scena di un film ambientato proprio a Fontana di Trevi.