I carabinieri sequestrano 43 reperti archeologici provenienti da una tomba romana
in foto: I carabinieri sequestrano 43 reperti archeologici provenienti da una tomba romana

Facevano parte del corredo funebre di una tomba romana, ma erano entrati nel mercato nero, dove sarebbero diventati preda ambita di collezionisti privati senza scrupoli. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno sequestrato 43 reperti archeologici risalenti probabilmente al IV secolo dopo Cristo. La scoperta è avvenuta nella tarda serata di ieri, giovedì 13 dicembre, quando i militari in transito su via Cristoforo Colombo, hanno notato due persone che si aggiravano nascosti tra la vegetazione al lato della strada e si sono insospettiti. I carabinieri si sono avvicinati ma i due sono scappati, abbandonando il pesante carico che trasportavano. Nell'oscurità, al suolo, c'era una scatola, che conteneva i manufatti. I beni archeologici, di elevato interesse storico, sono stati portati via dai militari e sequestrati. Sono in corso le indagini per risalire alla loro esatta provenienza e per identificare gli autori del trafugamento.