Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo è stato investito ieri sera in viale Regina Elena, davanti al Policlinico Umberto I di Roma. A travolgerlo, per cause ancora da accertare, è stato travolto da un automobilista alla guida di un'Alfa Romeo Mito. Il conducente dell'auto si è fermato a prestare soccorso ma per il pedone non c'è stato purtroppo nulla da fare: è stato sbalzato a quattro/cinque metri di distanza ed è caduto violentemente in una delle aiuole che costeggiano viale Regina Elena, morendo sul colpo. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale e i soccorsi del 118, che però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della vittima. La sua identità non è ancora nota, ma sembra si tratti di una persona senza fissa dimora di origine africana.

Due incidenti mortali in un giorno a Roma

Le indagini per appurare la dinamica dell'incidente sono ancora in corso. La Polizia Locale ha ascoltato il conducente, dopodiché lo ha accompagnato all'interno dell'Umberto I per i test di rito, al fine di verificare la presenza nel sangue di alcol e droga. Ora l'automobilista rischia di essere indagato per omicidio stradale. Si tratta del secondo incidente mortale avvenuto a Roma nella giornata di ieri: solo poche ore prima un uomo di 66 anni si è schiantato con la sua auto contro un palo della luce. La tragedia è avvenuta in via Ascari, nei pressi di via dell'Automobilismo. Per la vittima non c'è stato purtroppo nulla da fare, è morta a causa della gravità delle ferite riportate nello schianto. Sul posto, per i rilievi del caso e appurare la dinamica dell'incidente, gli agenti di Polizia Locale del XI Gruppo Tintoretto. L'ipotesi più probabile è che abbia perso il controllo della macchina a causa di un malore.