Sardine a San Giovanni
in foto: Sardine a San Giovanni

Il 16 febbraio alle 17, a piazza Santi Apostoli, le Sardine hanno lanciato una manifestazione in contemporanea al raduno leghista all'Eur con il leader della Lega Matteo Salvini. Per affrontare le spese che comporta un evento del genere, le Sardine hanno lanciato una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe: l'obiettivo è arrivare a raccogliere 5mila euro per ‘coprire tutte le spese organizzative, dal service audio al carro delle sardine. E poi saranno coperte ulteriori spese di comunicazione, in divenire, riguardo azioni di sensibilizzazione.'. Finora sono stati raccolti oltre 2mila euro. Le Sardine faranno sapere che tutto il denaro donato sarà rendicontato pubblicamente sulla pagina di GoFundMe e sui social network. "Siete un movimento autentico e, con l'auspicio che non vi facciate strumentalizzare dalle convenienze e/o opportunità future, anche una speranza contro coloro che vivono speculando sul degrado e danneggiando il bene comune. Resistere è creare", scrive un utente che ha donato.

"L'ondata di civiltà, pacifismo e umanità cavalcata a Dicembre torna a Roma – scrivono le Sardine – Si torna in piazza. Non è mancato l’incoraggiamento, il sostegno e le critiche. Piazza San Giovanni venne ricoperta di valori democratici e costituzionali, da quella piazza siamo tornati a Bologna e abbiamo dimostrato che le nostre voci possono essere ascoltate. È tornato il momento di alzarsi, uscire in mare aperto e gridare il nostro amore per Roma. Questa volta la vera sfida è in casa. Roma non sarà preda di speculazioni, necessita di progetti, inclusione, servizi, lavoro, sviluppo. Roma ha bisogno di essere trattata come merita. Bellezza eterna che deve continuare a risplendere". E poi quella che sembra una stoccata alla ‘scissione' di Stephen Ogongo. "Non esistono divisioni, non servono personalismi, serve il contributo e l'impegno di ogni singolo cittadino romano".