Ha aggredito e colpito in testa una ragazza con un manico di scopa per rubarle la borsa. A finire nei guai un venticinquenne di nazionalità romena, senza dimora e con precedenti. I carabinieri Nucleo Radiomobile di Roma lo hanno arrestato per tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale e portato in caserma. Vittima una trentunenne romana, finita in ospedale. Secondo le informazioni apprese, la ragazza si trovava in strada e stava camminando in un parcheggio nei pressi della stazione della metropolitana Eur Palasport, quando l'uomo, avvicinandosi a lei con fare sospetto, l'ha aggredita con l'intento di rapinarla, l'ha colpita in testa e ha cercato di strapparle la borsa.

Una donna mette in fuga l'aggressore

Ad assistere alla scena una passante, che è intervenuta in suo aiuto e ha messo in fuga il rapinatore. Poco dopo le due donne hanno dato l'allarme ai carabinieri, di passaggio in zona a bordo dell'auto di servizio, e hanno raccontato loro l'accaduto. I militari si sono messi subito sulle sue tracce, trovandolo poco lontano, mentre impugnava ancora tra le mani il manico di scopa.

Arrestato per tentata rapina

Alla vista dei carabinieri, il venticinquenne ha provato a sfuggirgli, opponendo resistenza all'arresto. In breve tempo i militari lo hanno ammanettato e portato in caserma, dov'è stato identificato e sottoposto a ulteriori accertamenti. La trentunenne vittima dell'aggressione è stata portata al pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli, dov'è stata sottoposta alle cure dei medici che l'hanno medicata, riscontrandole un lieve trauma al volto, guaribile in cinque giorni.