Ha tentato di rubare la macchinetta fotografica a due ragazzi in piazza Vittoria Emanuele II a Roma ma è stato arrestato dai carabinieri. L'episodio risale a ieri pomeriggio, domenica 24 marzo, quando un 22enne, proveniente dalla Guinea e nella Capitale senza fissa dimora, già conosciuto alle forze dell'ordine, ha preso di mira due 28enni, uno di Morlupo, l'altro di Spoleto, si è avvicinato a loro e ha cercato di strappargli la macchinetta fotografica dalle mani. Uno dei due ragazzi che la teneva, però non si è lasciato intimorire e non ha mollato la presa: si è accorto della manovra e lo ha affrontato. Subito è nata una discussione animata che è finita alle mani. A notare la scena che stava avvenendo in strada è stato un poliziotto, al momento libero dal servizio e in abiti civili, che è intervenuto in aiuto per aiutare i ragazzi. Alla vista dell'agente i è alterato, scagliandosi contro il poliziotto e mordendolo a un braccio per tentare di scappare.

Preoccupazione in strada tra i passanti che hanno dato l'allarme e avvertito le forze dell'ordine. Sul posto, ricevuta la chiamata d'emergenza, sono intervenute le pattuglie dei carabinieri di piazza Dante, di servizio nella zona di piazza Vittorio. Arrivati sul luogo dell'aggressione, i militari hanno bloccato con difficoltà l'uomo, che è finito in manette ed è stato arrestato. Portato nel carcere Regina Coeli a disposizione dell'autorità giudiziaria, dovrà rispondere delle accuse di tentata rapina, lesioni e resistenza al pubblico ufficiale. I militari, poi, hanno soccorso il ragazzo coinvolto nella rapina e il poliziotto, entrambi rimasti feriti. Medicati, hanno riportato lesioni giudicate rispettivamente guaribili in 7 giorni e 5 giorni.