Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha rapinato un turista alla Stazione Termini di Roma, mordendolo a una mano. I fatti sono accaduti intorno alle ore 2 della scorsa notte, giovedì 21 marzo, quando un uomo, che si trovava a Roma per visitare la città, ha telefonato preoccupato in Questura per denunciare un'aggressione subita poco prima in via Palestro, da una persona sulla trentina. La vittima ha raccontato agli agenti l'accaduto: si trovava in strada quando l'uomo gli ha morso la mano, portandogli via lo smartphone e il portafoglio, con dentro le carte di credito. Poi, ha fornito loro una descrizione dell'aggressore, per permettere aiutare il lavoro dei poliziotti. Ricevuta la segnalazione, gli agenti si sono messi subito sulle sue tracce, perlustrando la zona.

Lo hanno trovato poco dopo, era in un fast food e alla vista degli uomini del Commissariato Viminale si è agitato. I poliziotti sono entrati e gli si sono avvicinati per fare un controllo: aveva con sé un telefonino, che diceva fosse suo ma che in seguito a ulteriori accertamenti, si è rivelato essere proprio quello sottratto al turista. L'uomo, un 32enne di nazionalità algerina, aveva già a suo carico numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. È stato portato in commissariato dove la vittima dell'aggressione lo ha riconosciuto. Una volta confermato fosse lui l'autore del gesto, l'uomo è stato sottoposto a fermo d'indiziato di delitto e si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria.