Maurizio Manzini, team manager della Lazio (La Presse)
in foto: Maurizio Manzini, team manager della Lazio (La Presse)

Hanno rapinato l'ex calciatore e team manager della Lazio, Maurizio Manzini. Gli agenti della Polizia di Stato stanno cercando due ragazze, che si sono impossessate del suo costoso orologio Cartier, strappandoglielo dal polso e ferendolo, mentre era al volante nel quartiere Parioli di Roma. I fatti sono accaduti intorno alle ore 16, mentre Manzini stava transitando nei pressi di via Bruxelles. Secondo le informazioni apprese, il manager biancoceleste era al volante di un'auto, quando una ragazza gli si è avvicinata con fare sospetto, lo ha aggredito, e in pochi secondi si è impossessata del suo orologio.

L'inseguimento

Subito dopo è scappata, per poi salire velocemente a bordo di una macchina, guidata da una sua complice, che la stava aspettando. Entrambe si sono date alla fuga, ne è nato un inseguimento nel quale Manzini ha accelerato per seguirle tra le strade della Capitale, ma le due sono riuscite a seminarlo, facendo perdere le loro tracce, risultando ad oggi irreperibili. La scena si è svolta davanti agli occhi dei passanti. Il manager della Lazio ha sporto denuncia, raccontando in Commissariato la rapina di cui è rimasto vittima.

Le due ragazze responsabili di altri colpi

Sul caso indagano gli agenti della Polizia di Stato, che stanno ricostruendo la dinamica dell'accaduto, ascoltando testimoni e verificando se in zona siano presenti telecamere di video sorveglianza che possano aver immortalato la targa della vettura con la quale le due ragazze si sono date alla fuga. I poliziotti stanno cercando le giovani da diversi giorni, ritenute responsabili di altri colpi in città oltre alla rapina a danno di Manzini. Due giorni fa, infatti, un ottantenne è finito in ospedale dopo aver subito un'aggressione durante la quale due giovani gli hanno sottratto l'orologio.