640 CONDIVISIONI
Covid 19
9 Marzo 2020
7:49

Roma, Raggi ai dipendenti del Campidoglio: “Chi viene dal nord a casa per 14 giorni”

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha chiesto a tutti i dipendenti del Comune di Roma di stare a casa se hanno soggiornato negli ultimi 14 giorni nelle zone rosse. In base all’ordinanza della Regione Lazio tutti i cittadini, e quindi anche i dipendenti del Campidoglio, devono restare nella propria abitazione e comunicare tale circostanza al numero verde 800 118 800.
A cura di Enrico Tata
640 CONDIVISIONI
Piazza del Campidoglio a Roma.
Piazza del Campidoglio a Roma.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha chiesto a tutti i dipendenti del Comune di Roma di stare a casa se hanno soggiornato negli ultimi 14 giorni nelle zone rosse. In base all'ordinanza della Regione Lazio tutti i cittadini, e quindi anche i dipendenti del Campidoglio, devono restare nella propria abitazione e comunicare tale circostanza al numero verde 800 118 800. "Voglio ringraziare tutti i dipendenti di Roma Capitale e delle nostre partecipate. In una fase così difficile e complessa, stanno dimostrando una forte capacità di mantenere la coesione e senso di responsabilità. Dobbiamo contemperare il diritto alla salute e la continuità dell’azione amministrativa, in particolare quella che si occupa di erogare servizi pubblici essenziali. Un equilibrio sottile, che bisogna mantenere con un lavoro di squadra e collaborando in modo costruttivo", spiega la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

De Santis: "Stiamo agevolando lavoro agile"

"Stiamo quotidianamente mettendo in campo, in sinergia con le altre istituzioni, azioni integrate per fronteggiare la difficile situazione senza inficiare il regolare svolgimento delle attività fondamentali. La scorsa settimana abbiamo inviato a tutte le strutture di Roma Capitale circolari specifiche per l'accesso dei dipendenti a forme di lavoro agile nei vari settori della macchina amministrativa così da limitare sul territorio gli spostamenti della popolazione assicurando priorità ai soggetti immunodepressi e con patologie croniche. Agli uffici delle varie strutture è stato raccomandato, lì dove possibile, di contingentare gli accessi del pubblico in modo da rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone", le parole dell'assessore al Personale De Santis.

"Tutti i dipendenti e i cittadini devono rispettare rigorosamente quanto previsto dal Dpcm emanato dal Governo. Occorrono sia senso di responsabilità che evitare fughe in avanti. E’ una sfida enorme, ma siamo certi che riusciremo a vincerla facendo leva sul nostro senso di appartenenza a una comunità. Ricordiamo sempre che ogni nostra azione, anche la più banale, produce un impatto ed effetti su tutta la collettività", ha dichiarato la sindaca Raggi.

640 CONDIVISIONI
31057 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni