Il ponte della Magliana
in foto: Il ponte della Magliana

Pubblicato il bando per la gara d'appalto in merito alla ristrutturazione del Ponte della Magliana per un importo complessivo di 1,5 milioni di euro. Il ponte collega l'autostrada Roma-Fiumicino con il quartiere Eur. Dopo il crollo del ponte Morandi di Genova, avvenuto la scorsa estate, l'amministrazione capitolina ha deciso di verificare le condizioni della struttura e sono stati rilevati, in seguito a uno studio dei tecnici del Campidoglio, "ammaloramenti significativi".

Il bando, si legge sul sito del Comune, "riguarda la progettazione esecutiva degli interventi di manutenzione straordinaria del Ponte della Magliana che unisce i quartieri Portuense e Ostiense, scavalcando il Tevere tra Pian due Torri e via del Cappellaccio. Tale ponte è parte di un viadotto più ampio che prosegue, dalla parte destra del Tevere, verso i Colli Portuensi e l’autostrada per l’aeroporto di Fiumcino, dalla parte sinistra, verso le Tre fontane e via Laurentina. Il Ponte della Magliana misura 235 m ed è costituito da 7 archi in calcestruzzo armato, 1 impalcato in acciaio, 6 pile in calcestruzzo di cui 2 in alveo, e 2 spalle in muratura".

In seguito alle verifiche è stato riscontrato "l'ammaloramento significativo dei dispositivi di appoggio dovuto all’infiltrazione dell’acqua, l'inefficienza del sistema di raccolta delle acque meteoriche, evidenti deformazioni in corrispondenza dei giunti di dilatazione, ammaloramento diffuso sia del calcestruzzo che dell’acciaio dovuto all’incendio del 2017 e all’infiltrazione dell’acqua".

L'importo complessivo dei lavori è di 1,5 milioni di euro di lavori, mentre il tempo stimato per la ristrutturazione è sette mesi di cantiere. Secondo il cronoprogramma potrebbero essere necessari giorni di chiusura integrale del ponte o di singole carreggiate.