10 Giugno 2017
18:16

Roma Pride, sfila per la città il corteo arcobaleno: “Corpi senza confini”

Il corteo arcobaleno del Roma Pride sta sfilando in questi minuti per le vie della Capitale. In piazza, tra gli altri, il vicesindaco Bergamo, l’ex governatrice del Lazio Polverini e la senatrice del Pd Cirinnà.
A cura di Enrico Tata

Il corteo arcobaleno del Roma Pride sta sfilando in questi minuti per le vie della Capitale. Alla testa della coloratissima parata un grande striscione con la scritta: "Corpi senza confini". In piazza, come rappresentante dell'amministrazione, c'è anche il vicesindaco Luca Bergamo. "È una festa di tutti e Roma è accogliente. Una sfida che hanno tutti i governi in questo momento è trovare un equilibrio affinché più diritti possano coesistere", ha detto Bergamo.

Alla manifestazione ha aderito anche l’ex presidente del Lazio Renata Polverini che su Facebook ha scritto: "La libertà è un valore che deve attraversare tutte le forze politiche e sociali e l’intolleranza e l’omofobia non hanno diritto di cittadinanza in Italia". In piazza anche la senatrice del Partito democratico Monica Cirinnà, prima firmataria della storica legge sulle unioni civili. Insieme al marito Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, ha deciso di festeggiare, proprio al Roma Pride, l'anniversario del loro matrimonio. "Sabato è il nostro anniversario di matrimonio, abbiamo sempre festeggiato con un breve viaggio romantico, con una cenetta, con un regalino a sorpresa. Quest'anno ti propongo di festeggiare in maniera diversa, di festeggiare insieme a migliaia di persone, di famiglie, di coppie innamorate: andiamo insieme sabato al Roma Pride!", aveva scritto su Facebook.

Monica Cirinnà ed Esterino Montino
Monica Cirinnà ed Esterino Montino
Manifestazione per la pace a Roma: migliaia di persone in corteo con bandiere arcobaleno e ucraine
Manifestazione per la pace a Roma: migliaia di persone in corteo con bandiere arcobaleno e ucraine
Corteo degli studenti a Roma:
Corteo degli studenti a Roma: "Politica ci ascolti, nostra voce sempre zittita con violenza"
"Fascista e guerrafondaio": Enrico Letta contestato e poi insultato al corteo per la pace a Roma
219.271 di Lorenzo Sassi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni