Un uomo di 33 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione Roma Torpignattara dopo una rapina ai danni di un minore di 14 anni. L'episodio è avvenuto ieri nella zona del Prenestino, in via Guglielmo degli Ubertino: il ragazzino stava passeggiando da solo quando è stato avvicinato da due uomini. Uno gli ha dato un pugno nello stomaco e gli ha strappato la catenina d'oro che aveva al collo, dandosi poi alla fuga insieme al complice. Non hanno fatto però i conti con le persone che hanno assistito alla scena e lo hanno rincorso, fermato e bloccato in piazza Roberto Malatesta. L'altro uomo che pure aveva partecipato alla rapina è invece riuscito a fuggire. Paura per il ragazzino ma fortunatamente nessuna conseguenza: i residenti del quartiere si sono avvicinati e lo hanno aiutato, quando si sono accorti che non aveva riportato ferite gravi si sono tranquillizzati e hanno chiamato i carabinieri.

Prende a pugni 14enne e gli strappa la catenina: arrestato

Sul posto sono giunti i carabinieri della stazione Roma Torpignattara che hanno ammanettato il 33enne e lo hanno arrestato. Il ragazzino picchiato è stato soccorso, fortunatamente non ha riportato nessuna conseguenza a causa del pugno sferrato dall'uomo. Sono in corso le ricerche del secondo complice, che è riuscito a fuggire. Le accuse per il 33enne, che è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo, sono di rapina in concorso . Si tratta di un soggetto già noto alle forze dell'ordine, non nuovo a episodi simili. La catenina d'oro è stata restituita al ragazzino, che ha riportato fortunatamente solo un forte spavento a causa del grave episodio.