Ha picchiato la madre invalida, fino a farla finire in ospedale. Responsabile dell'episodio di violenza domestica un 44enne romano, con precedenti penali, che è finito nel carcere di Regina Coeli con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. L'uomo era già stato arrestato in passato e ora di nuovo finito dietro dietro le sbarre. I fatti risalgono alla scorsa sera e sono avvenuti in un appartamento in via Ostuni al Quarticciolo, nel quartiere Alessandrino a Roma. Secondo le informazioni apprese il 44enne, probabilmente dopo una discussione, ha picchiato la madre 64enne, con un'invalidità al cento per cento.

Ricevuta la segnalazione, sul posto sono intervenuti i militari del Nucleo Radiomobile di Roma, che hanno fatto irruzione all'interno dell'abitazione e hanno notato l'uomo molto agitato. I militari lo hanno ammanettato e soccorso la donna. Trasportata all'ospedale di Tor Vergata, la paziente è stata affidata alle cure dei medici, che l'hanno sottoposta agli accertamenti necessari. A seguito delle percosse subite al figlio ha riportato la frattura di un polso e un trauma distorsivo della mano destra. La donna è stata dimessa con 20 giorni di prognosi.

L'uomo era già stato arrestato

Non si è trattata della prima volta che l'uomo ha picchiato la madre, ma i comportamenti violenti del figlio andavano avanti da anni. È quanto emerso dagli accertamenti dei militari sul 44enne: la madre lo aveva già denunciato in passato e nei suoi confronti a gennaio 2015 il Tribunale di Roma aveva emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Inoltre la Corte di Appello di Roma, aveva emesso un provvedimento del divieto di avvicinamento alla casa familiare scaduto il 25 agosto scorso.