Ancora un caso di violenza domestica quello avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì, in un parcheggio nei pressi di una fermata della metropolitana di Roma. Vittima una donna, incinta di quattro mesi, picchiata dal proprio ex-compagno davanti agli occhi della figlia di dieci anni, rimasta inerme davanti alla violenza nei confronti della propria madre. L'uomo, un trentacinquenne italiano, è stato arrestato dalla polizia, dopo l'allarme dato proprio dalla vittima, un ventinovenne che per le ferite riportate è finita in ospedale.

La donna non sarebbe in gravi condizioni, ed il feto non averebbe riportato conseguenze: ma i medici le hanno riscontrato diverse ferite al volto ed una sospetta frattura al naso. L'episodio, solo l'ultimo in ordine di tempo di violenza nei confronti di una donna, è avvenuto nella tarda serata di venerdì, nel parcheggio davanti alla fermata "Giardinetti" della Linea C della metropolitana di Roma, che si trova all'incrocio tra via Casilina e via degli Orafi. Sarebbe illesa invece la figlia di dieci anni della donna, che ha assistito all'aggressione subita dalla madre, che solo una volta portata in ospedale è riuscita a lanciare l'allarme e denunciare l'uomo, arrestato così poco dopo dagli agenti di polizia.