Insulti a Villa Torlonia
in foto: Insulti a Villa Torlonia

Minacce e insulti nella zona di Villa Torlonia, a Roma, dove è comparso un cartello che non può passare di certo inosservato. Ad affiggerlo, pare siano stati i proprietari di veicoli a due ruote, dopo diversi episodi in cui hanno parcheggiato moto o motorino in zona e tornando a riprenderlo hanno trovato la sella danneggiata, letteralmente ‘squarciata'. Esausti e indispettiti del danno ricevuto, hanno pensato bene che la cosa non dovesse passare inosservata e, dopo averlo segnalato alle autorità competenti, hanno preparato un cartello lasciandolo su un lampione, alla vista di tutti. Un messaggio molto chiaro, che recita: "Al bastardo che taglia la sella degli scooter, come ti prendiamo ti spacchiamo le ossa". La frase non è passata inosservata a pedoni e automobilisti in transito e la risposta non ha tardato ad arrivare. Che sia un'iniziativa ironica, pensata da qualcuno che si trovava lì per caso e ha deciso di dire la sua o che veramente sia opera dell'autore del gesto contro gli scooter, questo non lo sapremo mai. Sta di fatto che sotto al cartello che riporta il messaggio minaccioso, ne è apparso un altro: "E io ti sventro", un'altra minaccia.

Cartello di insulti a Villa Torlonia finisce sui social

L'episodio è stato immortalato da residenti e passanti che hanno pubblicato le immagini sui social network commentandole. "Leoni da lampione" è il commento ironico di Maurizio. "Si respira quell’arietta meravigliosa del ‘volemose bene in città, tutti sempre col sorriso sulle labbra'" scrive interdetta Nunzia. "Mi ricorda il film di Ettore Scola “Brutti sporchi e cattivi”…in accordo con i tempi" scrive Cinzia.