Disavventura per un membro della band di Lionel Richie, il famoso cantante e compositore statunitense. Appena atterrato a Roma, l'uomo ha subito un tentativo di furto da parte di un 36enne che approfittava della confusione al Terminal 3 per mettere a segno alcuni colpi e rubare i bagagli alle vittime, magari stanche e spossate dal viaggio e più inclini alle disattenzioni. Il tutto è avvenuto nella zona arrivi del Terminal 3 dello scalo di Fiumicino: il 36enne si è avvicinato al musicista della band di Lionel Richie e, pensando di non essere visto, gli ha preso il bagaglio. Ma stavolta non è riuscito a non farsi notare: la vittima del furto, infatti, lo ha visto e ha iniziato a urlare, attirando l'attenzione di tutti i presenti.

Membro della band di Lionel Richie derubato: ladro fermato da un podista

Le urla del membro della band di Lionel Richie hanno attirato l'attenzione di diverse persone presenti in quel momento al Terminal 3 dello scalo di Fiumicino. Tra queste, anche un operatore aeroportuale che – il caso ha voluto – fosse anche un podista. Ha quindi iniziato a inseguire il 36enne, allarmando pure una pattuglia di agenti della Polaria: alla fine sono riusciti a bloccarlo e a recuperare il bagaglio, tornato nelle mani del proprietario. Il 36enne è stato condotto negli uffici della Polizia di Frontiera di Fiumicino, dove è stato scoperto che non era la prima volta che l'uomo prendeva le valigie delle persone che arrivavano all'aeroporto, ma la terza. È stato quindi arrestato dalle forze dell'ordine e tradotto in carcere. Lionel Richie e la sua band non hanno ancora commentato ufficialmente l'accaduto, ma di certo è che l'arrivo a Roma non deve essere stato proprio piacevole.