Matteo Salvini
in foto: Matteo Salvini

"Per quello che è nei miei poteri, sto mettendo l'anima e i soldi per Roma. Ma da romano d'adozione mi aspetto di più, penso alla gestione dei mezzi pubblici o delle strade. Ma non può essere l'esercito a tappare le buche nelle strade". Così il ministro degli Interni Matteo Salvini nel corso di un'intervista rilasciata ai microfoni di Rtl. Il vicepresidente del Consiglio e titolare del Viminale fa riferimento a un comma del maxi emendamento sulla manovra di Bilancio in cui si dice che le buche della Capitale potrebbero essere riparate con l'aiuto del Ministero della Difesa e in particolare mediante l'utilizzo del Genio Militare. Un emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle e pensato dall'amministrazione guidata da Virginia Raggi in collaborazione con il ministero e con la viceministra dell'Economia Laura Castelli.

"Una grande vittoria per Roma e i romani. Il governo sta mantenendo le promesse: ha stanziato i fondi per il rifacimento delle strade, chiaramente è solo l'inizio. Ringrazio l'assessora Margherita Gatta che sta lavorando a questo dossier da questa estate per il coinvolgimento dell'Esercito. Ringrazio il ministro Trenta e il vice ministro Castelli che hanno supportato la richiesta di Roma. Verrà impiegato l'Esercito e il Genio militare", aveva esultato Virginia Raggi al momento della presentazione dell'emendamento in commissione Bilancio al Senato. Una proposta che però è stata da subito aspramente criticata anche dai militari stessi. Per esempio Vincenzo Camporini, già capo di Stato Maggiore della Difesa, disse: "Ci troviamo davanti a un errato concetto delle Forze Armate e del loro impiego: certe forzature mi fanno venire subito l'orticaria…". Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, anche se non esplicitamente, ha espresso, nel tradizionale discorso di fine anno, dubbi sulla misura pensata da maggioranza di governo e amministrazione capitolina.

Salvini: "Raggi lavori meglio"

"Da romano d'adozione mi aspetto di più, serve di più, si può fare di più. La pulizia, la gestione dei mezzi pubblici, le strade. Non possono essere l'esercito o i poliziotti a rattoppare le buche nelle strade. Spero che trovi modo di organizzarsi e lavorare meglio perché è una città  che merita assolutamente di più rispetto a quello che ha oggi", ha detto ancora Salvini a Rtl 102.5 criticando quindi l'operato della sindaca di Roma Virginia Raggi.

Il titolare del Viminale si è poi rivolto alla sindaca Raggi durante una diretta Facebook: "Ognuno faccia il suo. Io mi occupo di ordine pubblico sto facendo tanto per Roma. Ma chiedo al sindaco che oltre 5mila vigili urbani siano utilizzati. Facciamoli uscire dagli uffici per la gestione del traffico, controllo dei mezzi pubblici o presidio delle scuole. Caro sindaco Raggi, il ministro lavora per i cittadini. Ma ognuno faccia il suo mestiere. Non si possono fare i rally nella città, servono autobus puntuali e bisogna togliere l'immondizia, qui a Roma ci sono gabbiani che sembrano pterodattili".