Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un gravissimo episodio di violenza contro una donna è accaduto a Ostia, e solo per un caso non stiamo parlando di un femminicidio. L'episodio è avvenuto lo scorso lunedì quando un uomo ha tentato di uccidere la moglie scaraventandola fuori dalla finestra della loro abitazione al terzo piano di una palazzina. Sul posto il personale sanitario del 118 che ha trasportato la donna in codice rosso all'ospedale G.B Grassi di Ostia,  miracolosamente sopravvissuta alla caduta. Fortunatamente la donna precipitando nel vuoto ha rimbalzato su un tendone che ne ha attutito la caduta ed è sopravvissuta, pur riportando diverse fratture e lesioni, e la rottura della milza che la costringerà a un intervento chirurgico. Se tutto andrà bene non riporterà comunque lesioni permanenti.

Arrestato per tentato omicidio uomo violento

Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato locale, chiamati da alcuni vicini, che hanno fermato il 44enne mentre si trovava nel cortile dell'abitazione. Dopo un'indagine lampo che ha permesso di ricostruire il quadro di quanto accaduto, il fermo è stato tramutato in arresto con l'accusa di tentato omicidio e l'uomo violento trasferito nel carcere romano di Regina Coeli dove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Il movente del tentato omicidio la gelosia

La vicenda è raccontata sulle pagine della cronaca romana del Messaggero di oggi. Secondo quanto ricostruito l'uomo ha tentato di uccidere la moglie al culmine di un litigio, all'origine del quale ci sarebbe la gelosia. Invano la donna ha tentato di calmarlo e, da quanto si apprende, non sarebbe la prima volta che il marito si dimostrava violento: già lo scorso 2 novembre si era recata in ospedale per farsi medicare diverse contusioni.