Due note, apparse a distanza di poche ore l'una dall'altra sul sito dell'Istituto di istruzione superiore Federico Caffè di Roma hanno dato conto dell'ultima occupazione da parte degli studenti di scuola superiore nella Capitale. Si è trattato in questo caso di un'occupazione lampo, durata poche ore. Prima una nota della segreteria aveva informato studenti e famiglie della "inattesa forma di protesta messa in atto da un gruppo di studenti" che impediva il pieno utilizzo dei locali delle succursale dell'istituto, in via Fonteiana 111. L'occupazione ha portato all'annullamento dei colloqui che avrebbero dovuto tenersi nel pomeriggio di oggi. Successivamente sempre sul sito dell'istituto è apparsa una nuova nota, nella quale si affermava che i locali occupati in mattinata dagli studenti erano stati riconsegnati dagli stessi occupanti. La protesta lampo avrà comunque delle ripercussioni: "Nella giornata di domani, mercoledi 28 novembre, l'attività didattica rimarrà necessariamente sospesa per consentire la pulizia ed il ripristino di tutti i locali – ha spiegato l'istituto nella nota – Allo stato attuale, si ritiene che le lezioni possano riprendere regolarmente giovedì 29 novembre".