Oliviero Diliberto
in foto: Oliviero Diliberto

L'ex ministro della Giustizia e leader dei Comunisti Italiani, Oliviero Diliberto, è stato eletto preside della facoltà di Giurisprudenza dell'Università La Sapienza di Roma. Ha prevalso sul professor Cesare Pinelli, docente di diritto costituzionale dello stesso ateneo.

L'ex ministro e leader dei Comunisti Italiani Oliviero Diliberto

Nato a Cagliari il 13 ottobre 1956, si è laureato presso la Facoltà di Giurisprudenza della città sarda nel dicembre del 1978 con il massimo dei voti e la lode. Nel giugno del 2000 è stato chiamato all’Università di Roma “La Sapienza” per la cattedra di Istituzioni di Diritto Romano. Dall’anno accademico 2008-2009 ha preso servizio a tempo pieno, avendo cessato l’aspettativa parlamentare. Dopo la svolta della Bolognina di Achille Occhetto e allo scioglimento del Partito comunista italiano, Diliberto passò a Rifondazione Comunista. In seguito alla sfiducia di Bertinotti al primo governo Prodi lasciò Rifondazione e fondò i Comunisti Italiani. È stato deputato della Repubblica dal 1994  fino al 2008.  Alle Elezioni politiche del 2013 si candidò al Senato come capolista della lista Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia, ma la lista non superò la soglia di sbarramento e Diliberto si dimise da segretario dei Comunisti Italiani. Ha fatto parte della Direzione del Partito Comunista d'Italia, nato nel 2014 e che si è sciolto nel 2016 per  il nuovo Partito Comunista Italiano.