Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Il bel tempo, le temperature primaverili e il week end di Pasqua potrebbero spingere molti romani ad andare, nel fine settimana, nelle loro seconde case affacciate sul mare. Già sta succedendo, avverte su Facebook il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, e non verrà consentito, neanche se le persone sono domiciliate nei comuni del litorale. "Quello che sta succedendo in questi giorni è quello che succede da sempre nei week end di primavera ed estate: le persone si spostano nelle seconde case al mare. Questa, però, non è una primavera come le altre: siamo nel pieno di una pandemia", ha scritto su Facebook il sindaco Montino.

"Non andate alle case al mare, anche le le giornate invogliano"

"Sebbene molte persone siano domiciliate nelle case di Fregene o Passoscuro o altrove, questo non significa che possono spostarsi lì per il weekend. Bisogna rimanere nel domicilio o nella residenza abituale. Ripeto, in quella abituale. Spostarsi per andare nella casa al mare non può in alcun modo rientrare tra le necessità e il domicilio non è una motivazione valida. Questi comportamenti, in questo momento, sono pericolosi non solo per gli altri, ma anche per sé stessi e le proprie famiglie, oltre ad essere vietati. Faccio un appello a tutti: non andate nelle case al mare, anche se le giornate invogliano. Non fatelo", l'appello di Montino. Le regole, ovviamente, valgono anche per gli affitti. L'invito è quello di non affittare a nessuno la casa al mare, neanche per brevi periodi. "Noi continueremo a fare i controlli del caso, non stupitevi se poi arrivano le contravvenzioni", l'avvertimento di Montino. Probabilmente ad essere sorvegliate, nel weekend, saranno soprattutto le strade della Capitale che conducono verso il mare, e quindi l'Aurelia, la Pontina, la Nettunense e la via del Mare su tutte.