La fotografia ritrae i 500 nuovi vigili urbani con la sindaca Virginia Raggi
in foto: La fotografia ritrae i 500 nuovi vigili urbani con la sindaca Virginia Raggi

Ai 400 vigili urbani già assunti nel corso del 2018 se ne aggiungono altri 500. Oggi si sono concluse infatti le procedure per la firma dei primi contratti per i nuovi agenti della Polizia Locale di Roma Capitale. "Con queste assunzioni prosegue il potenziamento della Polizia Locale, e diamo certezze a tanti giovani che hanno partecipato a un concorso e attendevano di entrare a far parte del Corpo. Già nel 2018 hanno preso servizio altri 400 agenti. Ora ne arriveranno altri 500. Tutti saranno in prima linea sulle strade e nelle piazze per incrementare il controllo del territorio, anche alla luce del nuovo Regolamento di polizia urbana approvato dalla Giunta e ora al vaglio dell'Assemblea Capitolina. Siamo ancora lontani dall'obiettivo degli 8.000 agenti previsti in organico ma stiamo facendo ogni sforzo per aumentarne il numero dei vigili a disposizione, anche attraverso il dialogo e il confronto con il Governo", ha spiegato la sindaca di Roma Virginia Raggi.

"Al bisogno di sicurezza e controllo che avvertono i cittadini, dal centro alla periferia, noi rispondiamo con la concretezza di 500 nuovi agenti in strada. Un risultato che ci inorgoglisce perché, dopo anni di attese, siamo riusciti a dare ossigeno all'organico della Polizia Locale che finalmente potrà contare su nuove risorse e competenze sempre più specifiche", ha aggiunto il presidente dell'Assemblea Capitolina Marcello De Vito. Secondo quanto si legge sul blog del Sulpl, sindacato unitario della polizia locale, a Roma a inizio 2018 erano impiegati circa 5700 vigili urbani. L'obiettivo, come ricordato dalla sindaca Raggi, è di arrivare a circa 8mila. In teoria, con le nuove assunzioni, il numero degli agenti di polizia locale a Roma dovrebbe essere vicino ai 6.500. Non sono disponibili dati ufficiali.