91 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Ladispoli, Roma: fa kitesurf e viene risucchiato dalle pale di un elicottero militare

Ieri pomeriggio un kitesurfer è stato risucchiato dalle pale di un elicottero e poi è ricaduto in acqua in modo violentissimo a Torre Flavia, Ladispoli, litorale nord di Roma. Secondo quanto raccontano alcuni testimoni l’elicottero in questione sarebbe un velivolo di una forza armata, forse non italiana, ma conferme da parte delle forze dell’ordine ancora non sono arrivate.
A cura di Enrico Tata
91 CONDIVISIONI
Kitesurfer risucchiato dalle pale di un elicottero a Ladispoli via Litorale Tv
Kitesurfer risucchiato dalle pale di un elicottero a Ladispoli via Litorale Tv

Tragedia a Torre Flavia a largo della spiaggia di Ladispoli, litorale a nord di Roma. Ieri pomeriggio un kitesurfer è stato risucchiato dalle pale di un elicottero e poi è ricaduto in acqua in modo violentissimo. La moglie ha assistito a tutta la scena. Secondo quanto riporta il quotidiano locale Baraondanews, il velivolo in questione sarebbe un AW139 in dotazione all'esercito (forse non quello italiano), che in quelle zone della costa volerebbe molto di frequente per esercitazioni e prove data la vicinanza con le basi militari. Per saperne di più bisognerà aspettare l'esito delle indagini congiunte di Carabinieri e Guardia Costiera.

Il kitesurf è una spettacolare variante del più noto surf: ci si fa farsi trainare da un aquilone ("kite" in inglese), che usa il vento come propulsore.

L'uomo rimasto ferito è Alessandro O., romano di 50 anni, soccorso da un'eliambulanza e trasportato in condizioni gravi al Policlinico Gemelli. Secondo le ultime informazioni, l'uomo avrebbe riportato diversi traumi e un ematoma facciale. "Era un elicottero militare e l'elica ha aspirato il giovane che neanche si trovava ancora in acqua. Ho anche le foto degli elicotteri che sono passati a neanche 100 metri. Quello dell'incidente se n'è andato via, il surfista ha riscontrato un'emorragia interna. Quest'area è inaccessibile da anni persino per le ambulanze, l'elisoccorso è arrivato dopo un'ora. Ci sono nomi e cognomi dei responsabili", hanno spiegato ai carabinieri alcuni testimoni, stando a quanto si legge sul Messaggero.

Il responsabile di Torre Flavia: "Erano elicotteri militari"

Corrado Battisti, responsabile di Torre Flavia, ha diffuso una nota in cui spiega cosa è successo ieri:

"Verso le 15 un gruppo di elicotteri dell'Esercito, in esercitazione da alcuni giorni nel settore compreso tra Ladispoli e Macchiatonda, ha sorvolato ulteriormente l'area protetta recando un disturbo pesantissimo alla fauna del parco (con involo di decine di aironi e altri uccelli che si sono allontanati dalla palude). Nella confusione generale, un elicottero ha sorvolato la spiaggia e la palude a bassa quota creando sconcerto tra i bagnanti e i fruitori della spiaggia. Moltissimi uccelli acquatici si sono allontanati dall'area protetta verso i campi circostanti (attualmente la ciaccia è aperta). Il dramma è avvenuto, appunto verso le 15, un kite-surfista è stato sollevato dal vuoto d'aria per poi ricadere a terra, riportando ferite tanto da essere stato ricoverato al Policlinico Gemelli. Si tratta di un atto indegno, che sottolinea la totale mancanza di rispetto sia per il bene comune rappresentato dal nostro parco, sia dei cittadini che lo frequentano. È stato avvisato il Comune di Ladispoli. La notizia è stata riportata da tutti gli organi di informazione. Chiediamo a tutti di attuare, ciascuno nelle sue possibilità, un'opera di comunicazione di questo fatto vergognoso, diramando la notizia attraverso tutti i canali. L'ente gestore del parco (sede di Roma) sta attivandosi per le azioni del caso".

91 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views